Cos'è l'A.T.O.

La riforma dei servizi introdotta in Italia dalla Legge Galli impone due principi: il superamento della frammentazione delle gestioni e la realizzazione di gestioni integrate che comprendano tutto il ciclo dell’acqua, dalla captazione e distribuzione dell'acqua potabile al convogliamento nelle reti fognarie delle acque reflue, fino alla restituzione all'ambiente, dopo gli adeguati trattamenti di depurazione (trattamento e smaltimento).

L'Ambito Territoriale Ottimale (A.T.O.) è quindi il territorio sul quale viene organizzato il servizio idrico integrato, che costituisce l'insieme dei servizi idrici ad uso civile.

Con la Legge Regionale n.1 del 1 febbraio 2014 sono stati individuati per la Liguria cinque A.T.O., uno per ogni Provincia o Città Metropolitana, con l’eccezione di Savona che ne ha due.

Nel territorio dell’A.T.O. Centro-Est della Città Metropolitana di Genova sono compresi tutti i 67 Comuni facenti parte della ex Provincia, per una popolazione complessiva di 851.283 residenti (fonte dati: Censimento ISTAT 2011).

L’Ente di Governo dell’Ambito Territoriale Centro-Est della Città Metropolitana di Genova è l'organismo costituito dai rappresentanti dei 67 Comuni ricadenti nell'A.T.O. e opera in nome e per conto dei Comuni in esso associati. Ha personalità giuridica di diritto pubblico e autonomia funzionale, organizzativa e finanziaria, patrimoniale e contabile.

I Comuni costituiscono l’Assemblea d’Ambito, presieduta da un Presidente espresso dalla maggioranza dei componenti dell’Assemblea, nominato con la maggioranza richiesta dall’art. 6 comma 4 della l.r. n.1/2014. L’articolo 6 della legge regionale prevede la costituzione dell’Ufficio d’Ambito con la presenza di idonee professionalità di carattere tecnico, economico e finanziario in grado di garantire il necessario supporto all'Ente di governo per l’assolvimento delle funzioni di programmazione e controllo di cui al d.lgs. 152/2006 e successive modificazioni e integrazioni.

L’Ente di Governo:

·         affida in convenzione la gestione del servizio idrico integrato in conformità allo schema di convenzione tipo approvata dall’Autorità per l’Energia Elettrica, Gas e Servizio Idrico (A.E.E.G.S.I.), ai sensi dell’articolo 151 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

·         predispone il Piano d’Ambito, che comprende il Programma degli interventi, il Piano economico-finanziario, il modello gestionale-organizzativo e il piano tariffario.

·         effettua il monitoraggio e il controllo del servizio di gestione e dell’esecuzione delle opere d’intervento (acquedotto, fognatura e depurazione) previste dal Piano d’Ambito.

·         autorizza gli scarichi in fognatura. Gestisce la conferenza di servizi nei casi di procedura di autorizzazione unica ambientale (A.U.A.) di competenza. Interviene mediante la formulazione di pareri in caso di autorizzazione integrata ambientale (A.I.A.).

·         svolge attività d’informazione ai cittadini e agli utenti.

In sintesi:

  •       l’A.T.O. definisce gli obiettivi e controlla la realizzazione del Piano, assicurando la tutela del consumatore;
  •       il Gestore unico IRETI organizza il servizio, attua il piano e riscuote la tariffa, tramite le cinque società che operano sul territorio (IREN Acqua S.p.A., Idro-Tigullio, AM.TER., Egua srl e Società dell’Acqua Potabile).